Fare impresa

Imprese di facchinaggio

Esercitano per terzi diverse attività, comprese quelle preliminari e complementari alla movimentazione delle merci e dei prodotti, anche con l’ausilio di mezzi meccanici o diversi o con attrezzature tecnologiche:

  • portabagagli
  • facchini e pesatori dei mercati agro-alimentari
  • facchini degli scali ferroviari, compresa la presa e consegna dei carri
  • facchini doganali
  • facchini generici
  • accompagnatori di bestiame, ed attività preliminari e complementari
  • facchinaggio svolto nelle aree portuali da cooperative derivanti dalla trasformazione delle compagnie e gruppi portuali (in base all'art.21 della legge 28 gennaio 1994, n.84 e ss.mm.ii)

Non rientrano invece nelle attività di facchinaggio, se esercitate autonomamente, le seguenti attività:

  • insacco, pesatura, legatura, accatastamento e disaccatastamento, pressatura, imballaggio, gestione del ciclo logistico (magazzini ovvero ordini in arrivo e partenza), pulizia magazzini e piazzali, depositi colli e bagagli, presa e consegna, recapiti in loco, selezione e cernita con o senza incestamento, insaccamento od imballaggio di prodotti ortofrutticoli, carta da macero, piume e materiali, mattazione, scuoiatura, toelettatura e macellazione, abbattimento di piante destinate alla trasformazione in cellulosa o carta e simili, ed attività preliminari e complementari.

Ed inoltre non si applica la normativa sul facchinaggio qualora l’attività principale dell’impresa sia:

  • la spedizione, il trasloco, la logistica, il trasporto espresso;
  • pesatori pubblici (attività disciplinata dall’art. 32 del Regio Decreto 20/09/1934, n.2011).

Sono tenuti all'iscrizione al Registro Imprese/Albo Imprese Artigiane le società anche in forma di cooperativa che esercitano le attività sopra descritte; i consorzi di cui all'art. 2612 del codice civile devono indicare uno o più imprese del consorzio, affidatarie dei servizi, dotate dei requisiti previsti dal D.I. 221/2003, come modificato dal dl 31 gennaio 2007, n. 7 convertito con modificazioni in legge 2 aprile 2007, n. 40.

COSA FARE PER

È necessario possedere titoli autorizzativi e requisiti e le imprese vengono classificate in base al volume d’affari.

NORMATIVA

  • D.M. 30.06.2003 n. 221
  • L. 05.03.2001 n. 57

ALLEGATI

MODULISTICA

 

A CHI RIVOLGERSI

Albo Imprese Artigiane
(Contatti telefonici attivi da lunedì a venerdì, festivi esclusi, dalle ore 11:30 alle 12:30 per problematiche complesse registro imprese e albo imprese artigiane)
Udine: Tel. 0432 273267 - e-mail: artigiani.ud@pnud.camcom.it
Pordenone: Tel. 0434 381710 - e-mail: artigiani.pn@pnud.camcom.it

Conservatore dirigente responsabile: Emanuela Fattorel

Orario di apertura al pubblico
» vai alla pagina

Seguici sui social!
» vai alla pagina

Iscriviti alle nostre newsletter!
» vai alla pagina

Resta aggiornato con gli RSS!
» vai alla pagina

 

Data di Aggiornamento

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cookie Policy