Fare impresa

Codice meccanografico per operatori con l'estero

È un documento di cauzione doganale istituito dalla Convenzione di Ginevra del 06/12/1961, rilasciato in Italia da Unioncamere (Ente garante) tramite le locali Camere di commercio.
Consente al titolare di effettuare operazioni di temporanea esportazione dalla UE e temporanea importazione nei paesi extra UE aderenti alla Convenzione ATA.
Il carnet ATA è valido in tutti i Paesi aderenti alla Convenzione visitati nel corso di un anno dalla data di rilascio del documento. Può quindi essere utilizzato come strumento di agevolazione in sostituzione dei documenti doganali ordinari e delle cauzioni in uso in ciascun paese aderente alla convenzione ATA, per il transito, l'importazione ed esportazione temporanee di alcuni tipi di merci.
Le istruzioni di utilizzo del carnet sono contenute sulla copertina interna del documento.

Il carnet ATA può essere richiesto da:

  • ditta iscritta alla Camera di commercio che esporta temporaneamente materiali nell'ambito della propria attività (vedi sotto elenco delle casistiche)
  • soggetti non tenuti all'iscrizione alla Camera di Commercio (professionisti, enti, associazioni) per la temporanea esportazione di materiali utilizzati nell'ambito della propria attività professionale o degli scopi previsti dal proprio statuto.
    Tra i materiali temporaneamente esportati da tali soggetti figurano i quadri o altre opere di pittori, scultori, ecc. la cui esportazione temporanea è subordinata alla presentazione alla Dogana italiana (e alla Camera di commercio in copia) di un'autocertificazione vistata dalla Soprintendenza alle Belle Arti
  • privato con sede o residenza nelle province di Pordenone e Udine che si reca all'estero con attrezzature sportive utilizzate nell'ambito di manifestazioni sportive internazionali

COSA FARE PER

Assegnazione posizione
Si considera abitualmente operante con l'estero l'impresa o il soggetto che dimostri il possesso di almeno uno dei seguenti requisiti, comprovati da corrispondente documentazione:

  • esportatore abituale (ai sensi della vigente normativa DPR 633/72, DL 746/83 convertito con la L. 17/84 e DL 331/93, convertito con la 427/93)
  • effettuazione diretta e/o indiretta (tramite società di intermediazione commerciale italiana, p.e. trading company) di almeno una transazione commerciale nel corso dell'anno, in entrata e/o in uscita, di importo complessivo non inferiore a 12.500,00 euro
  • permanenza stabile all'estero mediante una propria unità locale
  • partecipazione alle quote societarie da parte di soggetti stranieri
  • realizzazione di partnership con società estere
  • costituzione di joint venture societaria e/o di capitali e/o contrattuali all'estero
  • apporto di capitale in società estere (fattispecie non inclusa negli IDE)
  • investimenti diretti all'estero (IDE)
  • adozione del franchising in Paesi esteri
  • stipulazione di almeno un contratto di distribuzione e/o di agenzia all'estero
  • costituzione di società all'estero
  • partecipazione a consorzio temporaneo di imprese in Paese estero (lettera e)

Documentazione da presentare per dichiararsi esportatore abituale con l’estero
Per ottenere il numero meccanografico la documentazione da presentare è la seguente:

  • fotocopie di atti costitutivi, fatture, visure camerali all'estero o altri certificati che attestino una permanenza stabile all'estero o l'esistenza di una sede all'estero; i protocolli di intesa, i contratti di franchising, gli statuti etc. che attestino una partecipazione o un accordo con società estere. Le dichiarazioni poste sul modulo ed i successivi aggiornamenti hanno valore di dichiarazione resa di fronte a pubblico ufficiale, con le conseguenti responsabilità del dichiarante in merito al contenuto delle dichiarazioni medesime
  • il modulo di assegnazione posizione ITALIANCOM debitamente compilato e firmato dal titolare d’impresa ovvero legale rappresentante
  • fotocopia leggibile del documento di identità del firmatario

Convalida annuale posizione
L'impresa è tenuta a presentare richiesta di convalida della propria posizione annualmente con i dati aggiornati degli ultimi tre esercizi.
La presentazione del modulo di convalida posizione compilata e firmata con allegata copia del documento del titolare o legale rappresentante firmatario può essere effettuata:

  • all'Ufficio Commercio Estero della Camera di Commercio di Pordenone - Udine, Via Morpurgo 4 direttamente allo sportello
  • in modalità telematica, utilizzando la piattaforma » http://www.registroimprese.it (link esterno) - servizi e-gov - operatori con l’estero, procedura che presuppone il possesso del dispositivo di firma digitale da parte del legale rappresentante e dell’adesione alla convenzione Telemaco
  • tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) all'indirizzo commercioestero@pec.pnud.camcom.it

La pratica può essere trasmessa anche digitalmente tramite un intermediario in possesso di apposita procura da allegare alla pratica on line (Procura per invio telematico convalida Italiancom attraverso intermediario.doc).    
Fatto ciò, l’azienda troverà un’apposita videata nella quale devono essere inserite:

  • la descrizione del/i prodotto/i con relativo codice/i doganale/i e i paesi di destinazione;
  • informazioni su export ed import e loro % sul fatturato complessivo dell’azienda;
  • informazioni sul fatturato e sul budget annuo dell’azienda;
  • descrizione delle tipologie della presenza aziendale all’estero.

Maggiori informazioni per l'invio della pratica telematica sono disponibili su: » http://webtelemaco.infocamere.it (link esterno) - nella sezione e-goverment - selezionare dalla lista sportelli telematici - operatori con l'estero.
Chi non è ancora utente Telemaco può scaricare il contratto dal sito:
» http://www.registroimprese.it/... (link esterno)
Poiché il vantaggio di effettuare la convalida per le imprese è quello di comparire nella banca dati e su eventuali elenchi che verranno forniti ai richiedenti, si invitano gli utenti a concedere il consenso al trattamento dei dati.

Cancellazione
Chi non opera più con l’estero in modo abituale è invitato a chiedere la cancellazione  del proprio numero meccanografico.
La cancellazione può essere fatta esclusivamente in modalità telematica (» http://webtelemaco.infocamere.it (link esterno) - nella sezione e-goverment - selezionare dalla lista sportelli telematici - operatori con l'estero.)

TEMPI

Per l'assegnazione (controllo della pratica ed elaborazione a terminale): 5 giorni lavorativi
Per la convalida: 30 giorni (modalità cartacea) o immediata nel caso di presentazione telematica.
Per la cancellazione: immediata.

COSTI

Costi
Tipologia Costi
Assegnazione del codice euro 31,00
Convalida annuale euro 3,00

MODALITÀ DI PAGAMENTO

  • in contanti o tramite bamcomat allo sportello
  • con PagoPA (» vai alla pagina) attraverso avvisi di pagamento predisposti dall'operatore di sportello su richiesta dell'utente

MODULISTICA

 

A CHI RIVOLGERSI

Internazionalizzazione e ambiente
(Certificazione per l'EXPORT)
Udine: Tel. 0432 273281 273502 273208 - e-mail: commercioestero@pnud.camcom.it
Pordenone: Tel. 0434 381248 - e-mail: commercioestero@pnud.camcom.it

Orario di apertura al pubblico
» vai alla pagina

Seguici sui social!
» vai alla pagina

Iscriviti alle nostre newsletter!
» vai alla pagina

Resta aggiornato con gli RSS!
» vai alla pagina

 

Data di Aggiornamento

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cookie Policy