Fare impresa

Codice meccanografico per operatori con l'estero

Si tratta di un codice identificativo (non obbligatorio) composto da otto caratteri alfanumerici (i primi due indicano la provincia e gli altri il numero progressivo), e attribuito alle imprese che svolgono abitualmente un'attività commerciale con l'estero di scambio merci o servizi.
Le aziende in possesso del codice meccanografico e che acconsentono al trattamento dei dati vengono inserite nella banca dati ItalianCom (Italian Companies Around the World) che permette ad ogni operatore di aggiornare ogni anno i dati della propria impresa operante con l'estero.
ItalianCom è un archivio nazionale che permette sia di conoscere gli altri operatori economici che lavorano sul mercato internazionale, sia di farsi conoscere da potenziali partner, fornitori o clienti che potranno contare su informazioni complete e aggiornate sulle imprese del territorio.

Chi può richiederlo
Il Codice può essere richiesto alla Camera di Commercio dalle imprese che operano abitualmente con l'estero e con i seguenti requisiti:

  • sede legale o l'unità locale nella provincia;
  • regolare denuncia d'inizio attività al Registro Imprese;
  • in regola con il pagamento del diritto annuale.

Si considera abitualmente operante con l'estero l'impresa o il soggetto che dimostri il possesso di almeno uno dei seguenti requisiti, comprovati da corrispondente documentazione:

  • esportatore abituale (ai sensi della vigente normativa: DPR 633/72, DL 746/83, convertito con la L. 17/84 e DL 331/93, convertito con la L. 427/93);
  • effettuazione diretta e/o indiretta (tramite società di intermediazione commerciale italiana, p.e. trading company) di almeno una transazione commerciale nel corso dell'anno, in entrata e/o in uscita, di importo complessivo non inferiore a euro 12.500,00;
  • permanenza stabile all'estero mediante una propria unità locale;
  • partecipazione alle quote societarie da parte di soggetti stranieri;
  • realizzazione di partnership con società estere;
  • costituzione di joint venture societaria e/o di capitali e/o contrattuali all'estero;
  • apporto di capitale in società estere (fattispecie non inclusa negli IDE);
  • investimenti diretti all'estero (IDE);
  • adozione del franchising nei Paesi esteri;
  • stipulazione di almeno un contratto di distribuzione e/o di agenzia all'estero;
  • costituzione di società all'estero;
  • partecipazione a consorzio temporaneo di imprese in Paese estero.

COSA FARE PER

Assegnazione
La richiesta di assegnazione del Codice meccanografico deve essere effettuata dalle imprese unicamente con modalità telematica attraverso la piattaforma Telemaco (» http://webtelemaco.infocamere.it - link esterno - nella sezione e-goverment - selezionare dalla lista sportelli telematici - operatori con l'estero) dove si trova sia il manuale utente che un corso gratuito: » http://praticacerc.infocamere.it/... (link esterno)

Requisiti necessari per poter accedere al servizio

  • essere in possesso di dispositivo di firma digitale;
  • aver aderito alla convenzione "Telemaco Consultazione + invio pratiche" (per la procedura di registrazione collegarsi al sito » https://www.registroimprese.it/ - link esterno);
  • avere disponibilità sul proprio conto elettronico;
  • la pratica può essere trasmessa digitalmente anche tramite intermediario in possesso di apposita procura.

Alle richieste di nuova attribuzione del Codice occorre allegare la fotocopia di un documento comprovante l'attività con l'estero (fatture, visure camerali all'estero o altri certificati che attestino una permanenza stabile all'estero o l'esistenza di una sede all'estero; i protocolli di intesa, i contratti di franchising, gli statuti o altra documentazione che attesti una partecipazione o un accordo con società estere)

Convalida
Le imprese titolari del Codice meccanografico sono tenute ad aggiornare annualmente la loro posizione nell'archivio camerale degli operatori con l'estero.
La convalida, da effettuarsi entro il 31 dicembre di ogni anno, dovrà essere eseguita unicamente con modalità telematica attraverso la piattaforma Telemaco (» http://webtelemaco.infocamere.it - link esterno - nella sezione e-goverment - selezionare dalla lista sportelli telematici - operatori con l'estero) dove si trova sia il manuale utente che un corso gratuito: » http://praticacerc.infocamere.it/... (link esterno)

Cancellazione
Chi non opera più con l’estero in modo abituale è invitato a chiedere la cancellazione del proprio numero meccanografico.
La cancellazione può essere fatta esclusivamente in modalità telematica (» http://webtelemaco.infocamere.it (link esterno) - nella sezione e-goverment - selezionare dalla lista sportelli telematici - operatori con l'estero.)

TEMPI

Per l'assegnazione (controllo della pratica ed elaborazione a terminale): 30 giorni lavorativi
Per la convalida: 30 giorni lavorativi
Per la cancellazione: 30 giorni lavorativi

COSTI

Costi
Tipologia Costi
Assegnazione del codice euro 3,00
Convalida annuale euro 3,00

MODALITÀ DI PAGAMENTO

  • con PagoPA (» vai alla pagina) attraverso avvisi di pagamento predisposti dall'operatore di sportello su richiesta dell'utente

ALLEGATI

 

A CHI RIVOLGERSI

Servizi Certificativi per l’export, Nuova Impresa
(Certificazione per l'EXPORT)
Udine: 0432 273281 273502 273208 - commercioestero@pnud.camcom.it
Pordenone: 0434 381248 - commercioestero@pnud.camcom.it

Orario di apertura al pubblico
» vai alla pagina

Seguici sui social!
» vai alla pagina

Iscriviti alle nostre newsletter!
» vai alla pagina

Resta aggiornato con gli RSS!
» vai alla pagina

 

Data di Aggiornamento

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cookie Policy