Fare impresa

Certificati di origine

 

immagine

 

AVVISO
12/05/2022 | Ucraina – possibilità di DSAN personalizzata
Nei casi in cui l’esportazione sia diretta in Ucraina, si segnala la possibilità di redigere una dichiarazione sostitutiva di atto notorio personalizzata, da allegare alla pratica inerente la richiesta di certificato d’origine, dichiarando:

  • di essere consapevole che il rilascio del certificato d’origine da parte della CCIAA non costituisce autorizzazione all’export;
  • che la merce non è diretta in uno dei territori soggetti alle restrizioni previste dall'attuale normativa dell’Unione Europea.

11/03/2022 | Conflitto Federazione Russa/Ucraina
A seguito dell’invasione dell’Ucraina da parte della Federazione Russa e delle conseguenti restrizioni approvate a livello internazionale, il rilascio di certificati di origine prosegue anche per i tre Paesi coinvolti direttamente o indirettamente dal conflitto: Federazione Russa, Ucraina e Bielorussia, ma in questi casi dovrà essere allegata alle pratiche una dichiarazione da parte dell’impresa richiedente, che evidenzi che i beni e i destinatari di questi non sono assoggettati alle sanzioni disposte dalla normativa dell'Unione Europea. Scarica qui il modello da allegare alla pratica.
Si suggerisce in ogni caso alle imprese di tenere in considerazione che le misure restrittive a livello finanziario (sempre più rigide) possono generare il blocco dei pagamenti bancari e quindi mettere a rischio il ricevimento dei pagamenti dai clienti.

Approfondimenti alla pagina "Mercati"
» vai alla pagina

------------------------------------------------------------------------------

Il certificato di origine è un documento che attesta il luogo in cui la merce è stata prodotta o ha subito l'ultima trasformazione sostanziale e accompagna i prodotti esportati in via definitiva verso paesi extracomunitari o anche comunitari qualora l'importatore lo richieda espressamente.
Il rilascio del certificato di origine deve essere richiesto alla Camera di commercio nella cui circoscrizione la Ditta richiedente ha la sede legale, oppure dove la ditta ha:

  • l'unità operativa o filiale;
  • la disponibilità della merce da spedire all'estero e relativi documenti giustificativi dell'origine

COSA FARE PER

Il certificato di origine deve essere richiesto esclusivamente in modalità telematica attraverso la piattaforma Cert'O (» http://praticacdor.infocamere.it/ - link esterno) e viene rilasciato entro 5 giorni lavorativi dalla presentazione della domanda.
Le istanze verranno esaminate in rigoroso ordine cronologico di arrivo, a termini di legge.
Non è possibile richiedere procedura d’urgenza, tranne che per le merci alimentari deperibili (ad esempio: prodotti di origini animale e di origine vegetale che necessitano di un trasporto refrigerato).
Si può consultare direttamente dal proprio pc l'iter del certificato d'origine ed il momento in cui viene emesso dalla Camera di commercio.

Merci deperibili
Inviare una mail a commercioestero@pnud.camcom.it, il giorno precedente l’inoltro della pratica telematica, segnalando nell’oggetto l’urgenza e la tipologia di merce che verrà spedita (facsimile a fondo pagina da allegare alla mail).
La pratica telematica dovrà pervenire all’Ufficio entro le ore 11:00 del giorno lavorativo per il quale l’impresa richiede l’evasione urgente, altrimenti non sarà possibile dar seguito all’evasione.

Stampa in azienda
In data 12/07/2021 UNIONCAMERE, in accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico e quello degli Affari esteri/Cooperazione Internazionale, ha definito la procedura “di stampa in azienda del certificato di origine” la modalità standard e sicura di emissione dei certificati di origine per tutte le imprese esportatrici.
Pertanto, dal 01 gennaio 2022 la modalità di “stampa in azienda” è obbligatoria per tutte le imprese, fatta salva la possibilità di deroga temporanea per casi adeguatamente motivati.
Per ottenere l’abilitazione alla stampa in azienda, le imprese che non sono ancora abilitate saranno tenute a presentare alla Camera di commercio competente una dichiarazione sostitutiva di atto notorio per confermare la sussistenza delle seguenti condizioni essenziali:

  1. assenza di violazioni gravi o ripetute della normativa doganale e fiscale, compresa l'assenza di condanne per reati gravi in relazione all'attività economica del richiedente; così come previsto dall’art. 39 (a) del Regolamento (UE) n° 952/2013;
  2. assenza di domande di autorizzazione rifiutate o sospese e di revoca di autorizzazioni esistenti per AEO e/o Esportatore Autorizzato, a causa di violazioni delle norme doganali negli ultimi tre anni.

Contestualmente l’impresa richiedente dovrà formulare una dichiarazione di impegno al rispetto delle disposizioni normative e regolamentari nazionali e dell’Unione europea, cui il rilascio dei certificati di origine è vincolato. Si rinvia alla Nota metodologica contenuta tra gli Allegati di questa pagina.

Eventuali formulari inutilizzati dovranno essere restituiti all'Ufficio.
La distruzione accidentale dei formulari vistati dovrà essere notificata all'Ufficio, tramite l'applicativo Cert'O.
Lo smarrimento o furto dei formulari dovrà essere comunicato all'Ufficio, allegando anche una copia della denuncia presentata alle competenti autorità di polizia.

VERIFICA DEI CERTIFICATI DI ORIGINE

Banca Dati Nazionale
Il Certificato di Origine, con la stampa in azienda, si sviluppa soprattutto su documenti digitali (nella fattispecie i file PDF) e potrebbe esserci l’eventualità di una manomissione del contenuto stesso. Per evitare queste condizioni, le Camere di commercio rendono disponibili i dati per controlli da parte delle autorità. Ciò significa che per scongiurare dubbi in fase di passaggio dalla dogana della merce è possibile verificare l’originale.
La verifica del certificato di origine avviene attraverso il portale ufficiale che prevede due formule di controllo: il QR code che si trova in basso a sinistra del documento o l’inserimento dei dati che rispondono rispettivamente a codice di sicurezza e identificativo del certificato (» https://co.camcom.infocamere.it/... - link esterno).

Catena Internazionale ICC/WCF (International Chamber of Commerce/World Chamber Federation)
La Camera di commercio Pordenone – Udine è accreditata alla Federazione Internazionale delle Camere di Commercio (ICC/WCF - International Chamber of Commerce/World Chambers Federation), che certifica la conformità delle procedure di rilascio dei certificati di origine agli standard internazionali. L'accreditamento permette di utilizzare il “Marchio Internazionale di qualità del Certificato di Origine”.

Questo marchio, immediatamente riconoscibile, ha lo scopo di:

  • rappresentare e promuovere il ruolo delle Camere di Commercio come Autorità competenti nel rilascio dei certificati di origine
  • diffondere l'utilizzo dei certificati in modalità telematica ed aumentare il livello di accettazione da parte delle amministrazioni doganali dei certificati di origine rilasciati dalle Camere accreditate
  • verificare l’ autenticità di un Certificato di origine (C.O.) (» https://certificates.iccwbo.org// - link esterno)

COSTI

Costi
Tipologia Costi
Certificato di origine euro 5,00
Certificato di origine con visto legalizzazione euro 8,00

MODALITÀ DI PAGAMENTO

  • Il pagamento delle pratiche avviene esclusivamente dal portale Cert’O, con il prepagato della propria utenza o con PagoPA (» vai alla pagina)

APPROFONDIMENTI

» Manuale utente piattaforma Cert'O (link esterno)
http://praticacdor.infocamere.it/

» Corso e-learning su come compilare la pratica (link esterno)
http://praticacdor.infocamere.it/

» Aggiornamenti normativa doganale unionale (link esterno)
https://www.adm.gov.it/portale/normativa-unionale/

ALLEGATI

MODULISTICA

 

A CHI RIVOLGERSI

Servizi Certificativi per l’export, Nuova Impresa
(Certificazione per l'EXPORT)
Udine: 0432 273208 273281 (08:30-10:00) - commercioestero@pnud.camcom.it
Pordenone: 0434 381253 381248 (08:30-10:00) - commercioestero@pnud.camcom.it

Orario di apertura al pubblico
» vai alla pagina

Seguici sui social!
» vai alla pagina

Iscriviti alle nostre newsletter!
» vai alla pagina

Resta aggiornato con gli RSS!
» vai alla pagina

 

Customer satisfaction

Emoji espressione 
 molto soddisfattaEmoji espressione abbastanza soddisfattaEmoji espressione poco soddisfatta
Ti è stata utile questa pagina?
(scelta valutazione obbligatoria, max 250 car.)
Data di Aggiornamento
10/01/2023 - 12:42