Comunicati Stampa

Pordenone e le sfide del PNRR aprono il Festival della resilienza

Alle 9.15 le riflessioni sulla ripresa (anche in live streaming sulla pagina Facebook di ConCentro » https://www.facebook.com/ConCentroPordenone (link esterno) con Da Pozzo, Agrusti, Ciriani, Risso, Pascolo e Pujatti | Sold-out lo show di sabato dei Papu, ancora qualche posto per quello di domenica.

Entra nel vivo sabato 29 maggio, dalle 09:15, il Festival della Resilienza, evento inserito nel più ampio progetto "Pordenone 2020: una città per tutti" promosso dal Comune di Pordenone in partenariato con l'Azienda Speciale ConCentro della Camera di commercio Pordenone–Udine.

Primo step di questa due giorni è un’ampia riflessione sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), lo strumento per rispondere alla crisi pandemica provocata dal Covid-19.
È importante domandarsi se il territorio di Pordenone sia pronto a cogliere queste opportunità e quali strategie sia necessario mettere in atto per sfruttare al meglio questa occasione.
Ebbene: quali sono le sfide specifiche di questo territorio? Come orientare l’ecosistema imprenditoriale e sociale per essere sempre di più equo, con un'economia più competitiva, dinamica e innovativa, con un ambiente sano e in grado di essere resiliente ai cambiamenti climatici?
A questi quesiti proveranno a dare risposte Alessandro Ciriani - Sindaco Comune di Pordenone, Giovanni Da Pozzo - Presidente Camera di commercio Pordenone-Udine, Silvano Pascolo - Amministratore Unico di ConCentro, Enzo Risso - Direttore scientifico IPSOS, Michelangelo Agrusti - Presidente Confindustria Alto Adriatico e Renato Pujatti - Presidente Pordenone Fiere.
Il Festival della Resilienza è uno dei primi eventi proposti in città per incontrarsi nel rispetto delle norme anti-contagio, partecipare ad attività culturali e ludiche e discutere insieme, come accadrà per l’appunto domattina, sui temi dell'economia, della mobilità, del turismo, della cultura, della coesione e dell'inclusione sociale alla luce delle sfide future del mondo post-pandemico.
Nel chiostro della biblioteca saranno presenti artisti e musicisti proposti dalla scuola Polinote - da Michela Grena a Francesco Bearzatti, dai Bedroom Symphonies agli Osian duo - attori e compagnie teatrali locali - Ortoteatro e la Storica Società Operaia di Pordenone con Mi go talent - e l’imperdibile duo comico I Papu.
In sala Degan si svolgeranno 6 laboratori di robotica per bambine e bambini, ragazze e ragazzi.
Per partecipare agli eventi è obbligatoria la prenotazione sul sito » www.pordenoneresiliente.it (link esterno)
Gli organizzatori informano che sono sold-out l'evento con i Papu del 29 maggio e che, sempre per quanto riguarda l'esibizione del duo pordenonese prevista per domenica, sono ancora disponibili pochissimi posti a sedere. Presenza e streaming. Chi desidera partecipare in presenza - diversamente potrà seguire la diretta streaming sulla pagina FB di ConCentro - deve obbligatoriamente prenotarsi perché i posti sono estremamente limitati. Per farlo è disponibile il calendario pubblicato sul sito » www.pordenoneresiliente.it (link esterno).
Per qualunque informazione sul festival è possibile contattare informazioni@pordenoneresiliente.it

 

Data di Aggiornamento

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cookie Policy